100_1787

L’importanza dei numeri che formano il carattere dei nostri piccoli amici

     Dedico questo articolo al nostro certosino Baldassarre che ci osserva dal paradiso dei mici.

Come dissi in uno dei primi articoli pubblicati in questo sito i numeri hanno molta importanza anche per i nostri piccoli amici a 4 zampe che vivono tutti i giorni al nostro fianco, proprio come un componente della famiglia. E’ importante conoscere le caratteristiche del loro carattere perchè solo così è possibile soddisfare al meglio le loro esigenze espresse nel comportamento, soprattutto nei momenti in cui, nonostante il nostro affetto essi esprimono ribellione, viene spontaneo chiederci dove stiamo sbagliando, ma non potremo dare una risposta se non conosciamo la struttura del loro carattere.

Basta conoscere esattamente la data di nascita che unita al  nome ci rivelerà il desiderio profondo, l’espressività verso il mondo, come lo vediamo noi, indipendentemente, inoltre cosa detta il suo percorso di vita (destino) la sua origine con il rispettivo dono per affrontare meglio il suo percorso, la sua vera essenza, ed in ultimo i numeri ombra, molto importanti per conoscere le sue paure (ombre) dei primi anni di vita, della maturità ed infine l’ombra principale. In questi 3 passaggi gli archetipi vengono espressi al negativo, ed è in questi momenti che potremmo notare comportamenti incomprensibili, ma conoscendoli potremo aiutarlo a superarli.

Il nostro micio certosino Baldassarre non godeva ottima salute per questo doveva limitarsi nonostante il numero 8 correlato all’archetipo il Sovrano lo predisponeva nel suo profondo ad essere dotato di tanta vitalità e resistenza fisica, per questo desiderava essere sempre in movimento.

Il suo desiderio profondo era quello di essere sempre in primo piano, era la sua sovranità che gli richiedeva questo, un tantino ambizioso e dotato di un sano opportunismo, queste sue caratteristiche gli permettevano una posizione di rispetto e prestigio rispetto agli altri micetti dove lui viveva.

A tratti il controllo che esercitava con naturalezza prevaleva sulla spontaneità del cuore, per questo poteva, a tratti, dimostrarsi poco affettuoso, ma erano soltanto brevi momenti, perchè grazie alla tenera energia che gli dettava il numero 2 (il Fanciullo) nell’espressività verso il prossimo desiderava dimostrare pazienza, contento nel farsi notare per il tatto e l’affettuosità che sapeva prodigare verso l’esterno.

Il tatto e l’affettuosità rendevano Baldassarre a noi molto gradito, anche perchè riusciva a mantenere armonia ed equilibrio nell’ambiente, soprattutto nei momenti in cui qualcosa non andava, in quei momenti appariva sottomesso, anche se non mancava mai di dimostrare la sua fierezza sapendo entrare in competizione, procedendo sempre in modo autonomo.

L’archetipo dell’1 il Guerriero nell’espressività verso il mondo lo rendeva un micione indipendente curioso di scoprire ciò che lo circondava, per questo nel dover rimanere a lungo in casa esprimeva insofferenza, in giovane età era stato necessario controllare la sua impulsività.

Il numero 4, il Costruttore, che lo accompagnava nel percorso di vita (destino) gli ha richiesto pazienza, perchè il suo scopo di vita è stato proprio quello di dover accettare i suoi confini e le regole necessarie per il suo star bene, non sempre compatibili con il suo carattere, purtroppo, perchè le necessità dettate da questo archetipo sarebbero state di poter vivere all’aria aperta, questo spiagava i suoi momenti di insofferenza nell’essere costretto sempre in casa, causa lo stato di salute.

Dall’analisi dei suoi numeri era emerso che nelle vite precedenti aveva fatto parte di un contesto che gli aveva dato sicurezza, dove si era realizzato bene, probabilmente faceva parte di una colonia, questo particolare quando emergeva prepotentemente spiegava il motivo per il quale Baldassarre dimostrava una impellente necessità di uscire, avvertiva l’assenza derivante dal gruppo (origine 2 il Fanciullo) energia forte in lui in quanto era la stessa presente nell’espressività verso il prossimo.

Nella sua ultima vita gli era stata l’opportunità di sentire con il cuore (dono del numero 9 il Liberatore), questo è un altro passaggio che spiega la profonda sensibilità che Baldassarre sapeva dimostrare.
Era il Cercatore che lo rendeva nella quintessenza (anima, espressività, destino) un micio con grande carica vitale, uno spirito libero che è stato capace di far vivere forti emozioni a chi ha avuto la fortuna di stargli accanto.

In ultimo i numeri ombra, che sono l’insieme delle realtà rifiutate, dimostravano che i suoi primi anni di vita  lo avevano reso prigioniero purtroppo per problemi legati proprio alla sua sopravvivenza, questo periodo lo rese molto sacrificato in quanto sottoposto a regole rigide, dove non vi era spiegazione, era così e basta, in quegli anni era particolarmente sospettoso fino a farlo divenire il dogma di se stesso.

E’ da questo primo periodo di vita che negli anni a venire gli si impresse l’ombra 1, il Ribelle, causa l’incertezza e l’insicurezza derivante dalle sue indisposizioni, lui capiva benissimo di essere in uno stato di inferiorità, ecco perchè sempre più spesso dimostrava di voler mangiare ciò che desiderava e non più ciò che era costretto, divenne disubbidiente a tal proposito, a volte anche poco affettuoso e un pò dispettosino.

Grazie all’archetipo del 3 (lo Straniero) che gli permise di superare i problemi legati alla salute capendo la parte che la vita gli richiedeva di sostenere, anche se a tratti ha dovuto annullare la sua sovranità nell’anima, sicuramente pensando che annullava la sua importante personalità.

Per mediare i numeri ombra e riportare al positivo gli archetipi: ombra 4 nei suoi primi anni di vita, ed attivare il Costruttore, energia forte in lui perchè presente anche nel destino ha accettato di vivere in casa, in un ambiente ordinato e sicuro, dove si sentiva al centro dell’attenzione e dove regnava serenità, particolare molto importante per Baldassarre.

Mentre per integrare il Ribelle (ombra 1) ed attivare il forte Guerriero, stessa valenza nell’espressività verso il mondo, è stato necessario rispettare la sua indipendenza con la necessità di tenerezza e sicurezza, lui però doveva agire in modo caparbio senza regole fisse.

In ultimo per integrare lo Straniero (ombra principale 1) ed attivare l’allegro Giullare è stato necessario lasciargli esprimere la sua espressività senza stupirci se a tratti si dimostrava camaleontico, proprio irriconoscibile, è grazie a questo archetipo che ha saputo adeguarsi ad ogni situazione che il suo stato di salute gli ha richiesto di sostenere, molto spesso anche per la felicità di chi lo ha amato tanto!!!

Le sue indisposizioni erano legate al 1° chakra responsabile dell’istinto delle basi e della sopravvivenza, creandogli spesso l’incapacità di stare fermo nonostante le sue esigenze.

La sua pietra numerologica era lo smeraldo, il suo colore il verde, la sua virtù la concretezza ed il suo vizio l’ostinazione.

CIAO MICIONE, RIMARRAI PER SEMPRE NEL NOSTRO CUORE!!!

4 comments for “L’importanza dei numeri che formano il carattere dei nostri piccoli amici

  1. 22 novembre 2011 at 14:00

    ciao Rina,
    davvero molto interessante il tuo articolo sulla numerologia ‘gattesca’ che mi riguarda molto, ma molto da vicino dal momento che ora ho ‘ solo’, si fa per dire, 5 gatti..4 sono già tornati…e un cane il mitico Avatar che per un segno del destino è nato il 17 giugno 2010 e l’8 è il numero che da quasi 20 anni mi chiama per comunicarmi gli avvenimenti importanti nella mia vita!
    Grazie Rina
    un abbraccio
    Claudia

  2. 22 novembre 2011 at 20:35

    Ciao Claudia, grazie per il commento, mi hai resa felice! Sapevo del tuo meraviglioso barboncino ma non sapevo avessi anche dei mici, Bellissimo!! Credimi per noi è stato importante capire i comportamenti del nostro micione che causa le sue indisposizioni ha dovuto limitare moltissimo la sua personalità, è stato comunque un micio delizioso, pensa che ora ne abbiamo un altro che sembra proprio lui da piccolino, lo amiamo tanto… ma Baldassarre rimarrà per sempre nel nostro cuore!!! Meraviglioso l’8 che ti accompagna per esprimere la sua Sovranità nei momenti importanti!! Grazie ancora! Un abbraccio, felice sera, ciao ciao. Rina

  3. 22 novembre 2011 at 21:49

    Ciao Rina, ho letto il tuo articolo con molto interesse,amo i gatti..ne ho sempre avuti come del resto cani e anche altri animali…ora ho una micia di nome Birby…salvata da morte sicura…che è la regina della casa…
    Non mi intendo di numerologia,ma trovo interessante l’argomento..
    Baldassarre era un gatto molto bello, un vero Sovrano!!!
    Un saluto e che l’armonia sia sempre con te!!! lilly

  4. 22 novembre 2011 at 22:17

    Grazie Lilly, grazie dal profondo del cuore per questo grande regalo….mi hai resa felice nell’ aver condiviso questo, (per me) importante articolo. un abbraccio ed un sorriso, ciao. Rina

Rispondi a claudia mancini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *